accesso all'area riservata

#PROVINCIA DI CUNEO-FONDO PERDUTO 30% ICT

 

VALORE DEL CONTRIBUTO
30% delle spese ammissibili al netto di Iva.
Valore massimo € 3.000,00

Al fine dell’ammissione al contributo le spese al netto di Iva, complessivamente sostenute non dovranno essere inferiori a € 700,00.

Spese di competenza e fatturate nel  periodo compreso tra il 1°/12/2013 e il 30/09/2014.

Le fatture devono essere pagate inderogabilmente all’atto della  presentazione della domanda e comunque entro il 30/09/2014.

BENEFICIARI
le imprese aventi sede o unità operativa cui è riferita l’attività oggetto di contributo in
provincia di Cuneo, regolarmente iscritte al Registro Imprese ed in regola con il pagamento del diritto annuale.L’impresa richiedente il contributo deve essere il diretto beneficiario dell’intervento di innovazione.Le spese ammissibili devono essere riferite esclusivamente alla sede e/o unità locali ubicate in provincia di Cuneo.

PRENOTAZIONE DELLE RISORSE
La domanda di contributo deve essere compilata e trasmessa a partire dal 1°/03/2014 e fino al giorno 31/03/2014.fino a  esaurimento dei fondi sulla base dell’ordine di presentazione.

Esito entro il 30/4/2014
Rendicontazione entro il 10/10/2014
Erogazione :120 gg dal rendiconto

DOCUMENTI NECESSARI
-relazione descrittiva dell’intervento e dei risultati attesi, dalla quale emerga l’indicazione del fornitore, le voci di costo previste, la pertinenza degli interventi richiesti alle misure e alle categorie di spesa ammissibili, gli elementi innovativi dell’investimento e la loro rispondenza agli obiettivi indicati nel bando;
-dichiarazione De Minimis ai sensi del regolamento (UE) n. 1407/2013 o 1408/2013

L’impresa può presentare la richiesta di contributo esclusivamente su una delle seguenti misure.

1)Adozione di soluzioni che utilizzano tecnologie wireless
Utilizzo delle tecnologie wireless per l’implementazione di servizi, soluzioni aziendali (hot spot, sicurezza, videosorvegianza, tracciabilità) e la riduzione del divario digitale (connettività satellitare, Hiper LAN, WiMAX) .Sviluppo di nuove applicazioni aziendali o porting di applicazioni esistenti su piattaforme mobile.
Spese ammissibili:
-dispositivi hardware e software e servizi funzionali all’implementazione della soluzione (costo e   installazione di apparati networking, access point, antenne, servizi di cablaggio,sistemi di autenticazione, software applicativi, kit satellitare)
-acquisto o noleggio device mobili (palmari, smartphone, tablet)
-servizi di analisi, progettazione e sviluppo di applicazioni mobile
-canoni di servizio di connettività wireless (satellitare, Hiper LAN, WiMAX)

2)Gestione flussi documentali e soluzioni di business process management
Adozione di soluzioni, prodotti e servizi che consentano di implementare a tutti i livelli aziendali la gestione dei flussi documentali, la smaterializzazione dei documenti in forma cartacea, l’archiviazione e la conservazione digitale e la fatturazione elettronica; soluzioni di BPM per definire, ottimizzare, monitorare e integrare i processi aziendali per garantirne la massima efficienza e flessibilità in linea con la dinamicità del business e dei mercati di riferimento.
Spese ammissibili:
-licenze software dei prodotti di archiviazione documentale (requisito)
-servizi di smaterializzazione e conservazione dei documenti cartacei
-acquisto di PEC, firma digitale e marca temporale
-licenze software per soluzioni di BPM
-consulenza di progetto/studio fattibilità, personalizzazione, integrazione con i sistemi      gestionali aziendali, installazione e configurazione

3)Adozione di soluzioni SaaS, Cloud e Open Source
Adozione di soluzioni per la gestione “esternalizzata” di attività aziendali basati sull’erogazione di servizi internet sul modello SaaS (Software as a Service) e sul modello Cloud Computing. Adozione di soluzioni applicative Open Source.
Spese ammissibili:
-canoni di servizio riferiti al periodo di ammissibilità delle spese
-licenze software
-consulenza di progetto/studio fattibilità, personalizzazione, installazione e configurazione

4. Soluzioni di Business on-line
4.a) Sviluppo o implementazione di siti web a supporto di attività di e-commerce (B2B)
4.b) Sviluppo o implementazione di siti web a supporto di attività di e-commerce (B2C): le azioni devono consentire di completare l’acquisto on line, in tempo reale, dei beni e servizi. Per favorire la commercializzazione dei prodotti e servizi a livello internazionale il sito deve disporre di una versione in almeno una lingua straniera.
Spese ammissibili:
-consulenza di progetto e studio di fattibilità
-attività di sviluppo del sito
-realizzazione progetto grafico
-licenze software
-traduzioni in lingue straniere
-servizi di supporto alla gestione del sito (hosting)
-costi per l’utilizzo di piattaforme e-commerce e sistemi di  pagamento on-line
-servizi di promozione del sito (campagne e-marketing sui  social network, posizionamento sui motori di ricerca, produzione di filmati e servizi fotografici per il sito e funzionali ad un progetto di promozione del sito)

5)Soluzioni di Business Intelligence
Adozione di metodologie di analisi e di strumenti di Business Intelligence per migliorare la qualità dei processi decisionali e la capacità competitiva delle imprese nei vari ambiti aziendali: controllo di gestione, marketing, commerciale, finanza, personale
Spese ammissibili:
- licenze software
-consulenza di progetto/studio di fattibilità, personalizzazione, integrazione con i sistemi gestionali aziendali, installazione e configurazione

6)Consolidamento infrastrutture informatiche
-Adozione di soluzioni di virtualizzazione server e desktop, consolidamento dei sistemi di stampa e copia, networking, telefonia con riferimento alla migrazione da centralini analogici a VOIP, implementazioni di soluzioni di disaster recovery e business continuity, cloud interno
Spese ammissibili:
-dispositivi hardware (server, PC, Think client, multifunzioni, apparati di networking, tape library, apparati per audio-videoconferenze, centralini VOIP e relative applicazioni e servizi)
-prodotti software (soluzioni di virtualizzazione, software di monitoraggio dei consumi, interfacce, software per gestione audio-videoconferenza, software di back up)
-servizi di start-up: consulenza di progetto/studio fattibilità, installazione, personalizzazione, configurazione.
L’investimento deve essere inserito in un progetto organico di aggiornamento delle infrastrutture informatiche.

7)Sistemi di comunicazione multimediali
Adozione di dispositivi hardware e software per la gestione di vetrine digitali e punti di comunicazione interattivi
Spese ammissibili:
-dispositivi hardware fisici interattivi di comunicazione (chiosco informativo con monitor touch screen completo di pc)
-prodotti software digital signage per gestione vetrine digitali e punti di comunicazione interattivi (software per la gestione dei contenuti e la presentazione su strumenti multimediali di comunicazione)

SPESE ESCLUSE
Risultano comunque inammissibili le spese relative a:
• beni usati;
• software riconducibili a pacchetti standard o legati all’espletamento di attività ordinarie dell’azienda (es. gestione paghe, contributi, contabilità generale e analitica);
• servizi reali di consulenza a carattere continuativo o periodico o connessi alle normali spese di funzionamento dell’impresa, come la consulenza fiscale ordinaria, i servizi  regolari di consulenza legale e le spese di pubblicità;
• costi interni o costi di personale;
• investimenti realizzati mediante commesse interne od oggetto di autofatturazione.

 clicca per dettagli fondo perduto -cuneo- ict-